Per tutti coloro che trovano l'amore tra le pagine di un libro

Sul lettino di Freud- Irving Yalom

Sul lettino di Freud è la storia di Seymour Trotter, Ernest Lash e Marshal Streider, tre psicoterapeuti che, in virtù della sorte connessa alla loro professione, si trovano a condividere trionfi e fallimenti, fatti e misfatti, onori e infamie della loro pratica terapeutica.

Seymour Trotter, settantun anni, un patriarca della comunità psichiatrica, venerato in tutto il Nord della California per la sua sagacia e il suo motto: «La mia tecnica consiste nell’abbandonare qualsiasi tecnica!», va incontro alla rovina dopo aver preso in analisi Belle Felini, una trentaduenne di gradevole aspetto, bella pelle, occhi seducenti, vestita con eleganza, ma con una lunga storia di autodistruzione alle spalle. Nell’istante in cui l’«alleanza terapeutica» con la sua paziente sembra dare frutti che nessun Prozac può procurare, Trotter viene accusato di comportamento sessuale inappropriato nei confronti della giovane donna e sottoposto ad azione disciplinare dal comitato etico per la medicina.
Incaricato del procedimento è Ernest Lash, assistente universitario presso la facoltà di psichiatria, studioso che ignora quasi tutto della psicoterapia. L’incontro con Trotter, tuttavia, lo affascina e seduce a tal punto che Lash diviene un affermato psicoterapeuta. Giorno dopo giorno, i suoi pazienti lo invitano nei luoghi più intimi delle loro vite. E giorno dopo giorno lui ringrazia i grandi progenitori dell’analisi: Nietzsche, Kierkegaard, Freud, Jung.
Finché non viene il momento in cui nessuno dei grandi guaritori del passato può soccorrerlo. Lash applica un approccio radicalmente nuovo, basato su una forma di «alleanza terapeutica» con il suo paziente Justin. Ma quando quest’ultimo decide di abbandonare bruscamente la moglie, Lash è costretto a correre ai ripari il più in fretta possibile, poiché si rende conto di aver commesso un grave errore di valutazione e di essersi curato più di sé che di Justin nell’analisi. Errore che confessa al suo supervisore Marshal Streider, il quale, benché abbia fatto suo il motto creativo di Trotter, non riesce a scrollarsi di dosso alcuni suoi comportamenti compulsivi, in particolare l’attrazione per il denaro che turba i suoi rapporti col mondo.
Dopo aver indagato i fantasmi della mente in e attraverso Nietzsche, Schopenhauer e Spinoza, Irvin Yalom scrive un romanzo che può essere letto come una lettera aperta ai terapeuti e ai pazienti, una sorta di istruzioni per l’uso prima di avventurarsi sull’impervio sentiero dell’analisi, così come un avvincente racconto che svela al lettore comune che cosa accade realmente sul lettino di Freud.

Salve miei cari lettori! Oggi voglio parlarvi di un libro che aveva catturato da tempo la mia attenzione, ma per un motivo o per un altro ho sempre dato priorità ad altre letture.

Quello di oggi è un OFF TOPIC con la “o” maiuscola. Se pensate di trovarvi davanti a un manuale di psicologia o se immaginate di avere di fronte un testo particolarmente difficile da comprendere, vi sbagliate di grosso. Certo, riferimenti ce ne sono in particolare a Freud, come effettivamente si poteva evincere dal titolo, che genio che sono, ma sono scorrevoli e centrati a quella che è la storia principale. 

Ernest amava fare lo psicoterapeuta. Giorno dopo giorno, i suoi pazienti lo invitavano nei luoghi più intimi delle loro vite. Giorno dopo giorno, lui offriva conforto, si occupava di loro, ne alleviava la disperazione. In cambio era ammirato e apprezzato. E pagato, per quanto avesse pensato spesso che, se non avesse avuto bisogno di soldi, avrebbe fatto quel lavoro anche gratis.”

Questo libro è fondamentalmente l’intrecciarsi di tre storie ben distinte, tre personaggi ben caratterizzati (cosa che ho apprezzato moltissimo) in un percorso unico. Seymour Trotter, Ernest Lash e Marshal Streider: tre psichiatri psicoterapeuti, ognuno coi propri segreti, mostreranno il loro personale modo di intendere e vivere la propria vita, nonché la psicoterapia e tutto ciò che ci gira intorno. Saranno accusati e assolti, commetteranno errori, vinceranno e perderanno.

Ogni loro vicenda è legata a quella degli altri. Tutti i protagonisti arrivano a conoscersi. Ogni figura si trova inoltre a dover fare i conti con la sua più grande paura per poi vincerla finalmente.

Mi è difficile continuare a parlarvi della trama senza lasciarmi andare a qualche perfido spoiler quindiiiiiii mi limiterò a dirvi che è un romanzo per il quale vale la pena prendersi il tempo.

La trama è avvincente, il tipo di scrittura scorrevole. A tratti crudo, vero, intricato e per questo mi ha tenuto incollata alle pagine.  

Alla prossima recensione.
Mik

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About

Romance Book è un blog tutto al femminile nato dalla passione per la lettura e che cresce grazie alla voglia di far sognare attraverso storie romantiche e uniche.

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perderti le novità dal nostro blog!

follow us

Collaborazioni

Most Popular

dalla nostra pagina
Facebook

Richiesta segnalazioni e recensioni

Tutte le richieste di segnalazioni verranno prese in carico, ma non assicuriamo la pubblicazione immediata a causa delle tante richieste e degli impegni personali.
Per le richieste di recensione verrete contattate alla mail indicata nel caso sia di responso positivo che negativo. Sfortunatamente le richieste sono davvero molte e il tempo a disposizione scarseggia, quindi non promettiamo che riusciremo a prenderci carico di tutte le richieste di recensione ma, cercheremo di fare del nostro meglio.

Per domande o chiarimenti scrivete a segnalazioni@romancebook.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: