Per tutti coloro che trovano l'amore tra le pagine di un libro

From Here to Eternity – Micol V. Raven

Recensione di FROM HERE TO ETERNITY, dark romance autoconclusivo dell’autrice self Micol V. Reven!

 

Titolo: From Here to Eternity

Autrice: Micol V. Raven

Editore: Self Publishing

Serie: Autoconclusivo

Genere: Dark Romance

Formato: Digitale e Cartaceo – Disponibile in KU

Pagine: 506

Uscita: 2 Febbraio 2022

LINK AMAZON

 

TRAMA

 

Se cerchi la favola… sei nel posto sbagliato.
Nessuno conosce le ragioni del cuore, sta a noi scegliere la strada da intraprendere.
Salvezza oppure dannazione, ma se è amore, quello vero, allora sarà destinato a durare da qui… all’eternità.
Nicole e Norman non potrebbero esser più diversi.
Una ninfetta viziata e un soldato ottenebrato dalla vendetta; ben tredici anni di differenza a separarli e due caratteri agli antipodi. In comune hanno solo l’affetto paterno di Herbert e sarà proprio lui a costringere il trentenne ad addestrare la figlia per sopravvivere allo spietato mondo dei narcos, di cui lei fa parte per diritto di nascita.
Ciò comporterà una convivenza forzata di alcuni mesi.
Una missione.
Un viaggio.
Un cattivo in agguato e un’attrazione malata che non dovrebbe esistere.
Tra allenamenti, passioni che bruciano sotto la pelle, incomprensioni e pallottole, i due capiranno presto che la guerra, quella vera, sta arrivando…

 

RECENSIONE

 

Ragazze?!?! Lo sentite l’affanno?! Ho appena finito di leggere From Here To Eternity e sto correndo per scrivere questa recensione!
Tralasciando l’immagine di me che corre che è poco credibile, voglio parlarvi di questo romanzo che Micol V.Raven ci ha concesso e che ringrazio di cuore per avermi fatto conoscere e innamorare dei suoi personaggi!
Quando la nostra RomanceBoss mi ha proposto questa trama sapeva che ero nel tunnel degli Age Gap però non credo sapesse che la mia confort zone taglia fuori, non tanto il genere Dark Romance quanto mafia, narcos e compagnia cantante in più, ho il simpatico vizio di leggere solo una parte della trama … -_- … capite che iniziare i primi capitoli e accorgermi che mi sarei immersa tra soldati, mercenari e narcotrafficanti messicani non è stato questo carnevale di Rio e invece…

 

Due linee parallele vanno avanti senza mai incontrarsi, è vero; eppure, niente e nessuno nega loro di percorrere lo stesso cammino fianco a fianco, così vicine da arrivare quasi a sfiorarsi.

… è stata una lettura che mi ha coinvolto tantissimo, un viaggio indimenticabile dove i luoghi si intravedono su una tela appena abbozzata ma in cui i personaggi si palesano nei più vividi colori. La strada da percorrere per arrivare all’ultima pagina è tanta ma il ritmo è talmente armonico e appassionato che è quasi impossibile stancarsi e staccarsi dalla lettura.

Nicole pensa che Norman sia uno spettacolo da contemplare, così diverso dai suoi coetanei: lei diciassettenne, lui un soldato sotto il comando di Herbert, padre della piccola Vargas, detto il Caporale e a comando della sicurezza di un temuto cartello di narcotrafficanti messicani. Herbert affida a Norman il compito di addestrare la sua piccola niña per sopravvivere nel duro e sanguinario mondo dei narcos a cui lei non può sottrarsi.

Lui così rude in tutto, così maschio dallo sguardo affilato e glaciale, un uomo dal fascino forte e sicuro, così opposto a lei: nei modi di fare, in quello di pensare e agire.

Norman pensa che Nicole sia una mocciosa viziata, fastidiosa nei suoi modi di fare infantili ed estremamente logorroica. Una bambolina testarda capace di mettere a dura prova la meticolosità dei suoi addestramenti. Grandi occhi di ossidiana in grado di stregare chiunque vi si specchi, una mente ancora acerba ma pronta ad assimilare tutto ciò che lui, il suo maestro, ha in programma di insegnarle, sia dell’arte della sopravvivenza che di immorale perversione, Nicole è puro magnetismo, una folle attrazione fatale in grado di fottere totalmente i sensi e la ragione a cui Norman vuole a tutti i costi aggrapparsi.

 

Abbassai le palpebre, odiandomi per essere costantemente ed erroneamente preda di un appetito insaziabile e conturbante. Ero diventato schiavo della ninfetta di Babilonia, assuefatto da ciò che mi regalava ogni volta che la prendevo con foga violenta e a lei piaceva… piaceva sempre.

Norman e Nicole sono l’uno il buio e l’altra la luce, per la maggior parte del tempo non si incontrano ma nell’attimo in cui si sfiorano divampano le fiamme dell’inferno, l’unico posto che riesce inspiegabilmente ad appagare entrambi.

La prima parte del romanzo si concentra sull’addestramento di Nicole e dell’insana quanto viziosa passione che non riesce a tenerli lontano; potrà sembrare strano come la brama di un trentenne trovi appagamento in un corpo da adolescente ma dell’ingenua e volubile bambolina ne rimarrà solo un assaggio, si farà spazio una giovane donna determinata, caparbia con un fascino contorto e altamente provocante.
Norman è un personaggio molto criptico, ermetico con le sue emozioni, sembra che nulla possa turbarlo o scalfirlo, nella sua vita ha un solo obiettivo ed è la vendetta.

Alla fine, qualsiasi cosa avvenisse, andavamo comunque nella direzione errata. Norman e io eravamo in un loop distruttivo e ne ero cosciente, ma quello rappresentava anche l’unico modo in cui potevo avere Lone Wolf tutto per me. Speravo soltanto di venir ricambiata, un giorno, e che non restasse solo sesso, tuttavia, sapevo di essere un’illusa, una sognatrice di cause perse senza speranza.

Le loro strade sono decise e destinate ad essere percorse su due binari differenti ma senza alcuna regione le stesse sono indissolubilmente legate, ad una fermata però si palesa un momentaneo handicap di nome Monkey Boy.
Il texano Dylan sarà un personaggio importante che incontreremo nella seconda parte del romanzo, è l’unico amico che Norman considera tale; assoldato assieme a lui nella Legione Straniera compagno e soldato di fiducia. Anche Dylan prenderà posto tra i satelliti che gravitano attorno a Nicole, con il suo essere bambina e donna al tempo stesso, riesce a lanciare incantesimi a chiunque abbia in senno la perdizione.
Direi finalmente! Il temerario Norman inizierà a vacillare, un sentimento molto simile all’affetto farà capolino nella sua testa e all’interno della sua anima danneggiata, Nicole sarà l’unica sempre pronta a sorreggerlo dopo le rovinose cadute, sempre e solo lei, nonostante tutto ciò che affronteranno e ciò che li attenderà all’orizzonte.

Eravamo tre cuori in subbuglio, legati gli uni agli altri in modo inscindibile e carnale. Mi chiesi se avremmo superato insieme ogni difficoltà o se il nostro legame fosse stato destinato a spezzarsi.

La narrazione dell’autrice è come un filo che man mano ti lega ai personaggi, ai luoghi, agli eventi, man mano sempre più spesso, sempre più intrecciato. Un dedalo di emozioni, sensazioni conturbanti a volte così peccaminose da far lampeggiare il cuore (e direi anche la punta delle orecchie), con la scritta “alert”.
Il modo in cui scrive mi ha stregato, è un linguaggio molto ricco, mai banale e soprattutto non volgare. Il confine tra rosa ed erotico è demarcato in modo magistrale, anche per chi non è avvezza al genere come me, Micol farà una magia con le sue parole da lasciarvi incantate, una streghetta con la penna proprio come la nostra niña Nicole!

L’avevo odiata in passato. L’avevo detestata veramente, perché Nicole era un nemico che non avevo saputo come affrontare; era la prima volta che mi si parava davanti un avversario tanto caparbio e, mio malgrado, a una certa mi ero arreso al suo grande potere.


A questo punto della mia recensione dovrei accennarvi dell’epilogo, aimè il finale è
 mi viene da ridere, ma credo sia socchiuso per i masochisti del romance, che NON sono io! Potrebbe avere un epilogo, poco dolce e molto amaro e definirsi concluso così.
Per come sono fatta io, NON esiste! Specie per tutto ciò che vivono nel loro anno assieme, per ciò che sopportano e per la prospettiva di ciò che li attenderà.

Quindi sono entusiasta e felice non sia finita quì! Che anche l’autrice Micol V. Raven nei ringraziamenti, ci tenga a ricordare che ci sarà un volume due e che io aspetterò con ansia.

Ringrazio Micol per avermi concesso la copia ARC del suo romanzo ed essendomi affezionata tanto ai #NorNic vi lascio qualche immagine dell’interno del libro!

 

Buona lettura,
Barbara

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About

Romance Book è un blog tutto al femminile nato dalla passione per la lettura e che cresce grazie alla voglia di far sognare attraverso storie romantiche e uniche.

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perderti le novità dal nostro blog!

follow us

Collaborazioni

Most Popular

dalla nostra pagina
Facebook

Richiesta segnalazioni e recensioni

Tutte le richieste di segnalazioni verranno prese in carico, ma non assicuriamo la pubblicazione immediata a causa delle tante richieste e degli impegni personali.
Per le richieste di recensione verrete contattate alla mail indicata nel caso sia di responso positivo che negativo. Sfortunatamente le richieste sono davvero molte e il tempo a disposizione scarseggia, quindi non promettiamo che riusciremo a prenderci carico di tutte le richieste di recensione ma, cercheremo di fare del nostro meglio.

Per domande o chiarimenti scrivete a segnalazioni@romancebook.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: