Per tutti coloro che trovano l'amore tra le pagine di un libro

La collezionista di anime – Kylie Lee Baker

Oggi ho deciso di portarvi in un mondo mistico fatto di leggende antiche e orientali: fate largo signori e signore all’implacabile collezionista di anime!!!!!

 

 

 

Titolo: La collezionista di anime

Autore: Kylie Lee Baker

Editore: Fanucci

Genere: dark fantasy

Pagine: 292

Trama

Metà mietitrice britannica, metà shinigami giapponese, Ren Scarborough ha raccolto anime per le strade di Londra per secoli. Ci si aspetta che obbedisca alla dura gerarchia dei mietitori che la disprezzano, perciò Ren nasconde ogni emozione ed evita i suoi aguzzini come meglio può. Quando perde il controllo delle proprie abilità shinigami lascia Londra e fugge in Giappone per cercare l’accoglienza che non ha mai ricevuto dai suoi compagni mietitori. Seguita dal fratello minore, l’unico a prendersi cura di lei, Ren entra negli inferi giapponesi per servire la dea della Morte… ma scopre che anche qui deve dimostrare di esserne degna. Determinata a guadagnarsi il rispetto, accetta un compito impossibile – trovare ed eliminare tre pericolosi spiriti yokai – e realizza fino a che punto è disposta a spingersi per rivendicare il suo posto al fianco della Morte

 

Recensione

Figlia dell’oscurità, questo è il tuo destino.

Quello che cerchi, non lo troverai mai. La notte ti mangerà il cuore, e vagherai nell’oscurità per mille anni.

 

Quella di oggi, udite udite, è una lettura autoconclusiva!

Ebbene sì, la vostra Mik ha fatto una scelta “leggera” per una volta nella vita!

Aahahahaha…. al di là di tutto volevo portarvi un romanzo si fantasy, si dark, ma anche diverso dal solito.

Ren non è un’eroina, Ren non è una paladina della giustizia. Lei fa parte di un’altra categoria di personaggi. Quelli che nessuno di noi vorrebbe incontrare, lei c’è sempre per tutti, ma solo alla fine della storia. Ancora non avete capito? Lei è una divinità della morte, un emissario che arriva alla fine dei nostri giorni e ci accompagna nell’ultimo istante.

Ren però non è nè una mietitrice britannica, nè uno shinigami giapponese.

Ma allora qual è la sua vera natura?

La verità sta nel mezzo.

Non è nè l’una nè l’altra, ma entrambe perchè è una mezzosangue odiata e disprezzata per tutto ciò che non è da entrambi i mondi.

 

«Sono una shinigami» protestai con voce tremante. Dovevo essere una shinigami perché se non lo ero allora non ero niente.

 

Ren è una ragazza in cerca di se stessa. Follemente arrabbiata con il mondo, che costantemente le ricorda solo quello che non è. Disprezzata per questo. Per salvarsi dalle divinità britanniche che la vorrebbero morta lei e il suo fratellastro scappano in Giappone, alla ricerca di un posto dove fermarsi.

Troverà se stessa?

 

Il modo in cui mi guardava, come se fossi terribile eppure magnifica, come se fossi in grado di mandare l’universo in frantumi se lo avessi voluto, era l’unico aspetto del lavoro che mi piaceva davvero. Solo gli umani mi guardavano con così tanta riverenza.

 

Un fantasy che mi ha attratta da subito, dalle sfumature oscure e sinistre che mi ha coinvolto tantissimo. Il personaggio di Ren ha mille e trecento varietà di piccoli dettagli da scoprire. Lei mostra totale compiacimento per quello che fa. Non ha mai rimorsi o emozioni, fredda impalpabile, ma alla fine vuole quello che vorremmo davvero tutti: essere accettata e un posto da chiamare casa.

Ben scritto e ben articolato la lettura ci trasporta in un mondo sommerso di cui possiamo solo immaginare l’oscurità, attraverso un viaggio tra due culture e tutte le loro leggende. All’inizio l’autrice si è dedicata alla costruzione di un worlbuilding senza precedenti. Ogni dettaglio era perfetto, ogni parola un vortice che risucchia il lettore, ma devo ammettere che ad un certo punto mi sono persa nella lentezza dei dettagli facendo scemare un pò l’entusiasmo iniziale. I colpi di scena c’erano, battaglie, introspezione… tutto. Aveva tutte le potenzialità per essere unico davvero, ma mancava un ritmo, secondo me, più cadenzato.

Un pregio del romanzo è sicuramente la bravura con cui la scrittrice ha mischiato la fantasia con le antiche leggende giapponesi, utilizzando figure note da sempre e inserendole in un mondo meravigliosamente pauroso e dettagliato.

 

Voglio solo essere qualcosa, e non metà di qualcosa

 

Il finale lascia abbastanza a bocca aperta. Un’autrice da tenere d’occhio sicuramente.

 

 

A presto

Mik

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About

Romance Book è un blog tutto al femminile nato dalla passione per la lettura e che cresce grazie alla voglia di far sognare attraverso storie romantiche e uniche.

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perderti le novità dal nostro blog!

follow us

Collaborazioni

Most Popular

dalla nostra pagina
Facebook

Richiesta segnalazioni e recensioni

Tutte le richieste di segnalazioni verranno prese in carico, ma non assicuriamo la pubblicazione immediata a causa delle tante richieste e degli impegni personali.
Per le richieste di recensione verrete contattate alla mail indicata nel caso sia di responso positivo che negativo. Sfortunatamente le richieste sono davvero molte e il tempo a disposizione scarseggia, quindi non promettiamo che riusciremo a prenderci carico di tutte le richieste di recensione ma, cercheremo di fare del nostro meglio.

Per domande o chiarimenti scrivete a segnalazioni@romancebook.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: